• (+39) 375 5138757
  • info@leadleaders.it
CONTATTACI
Menu | lead leaders
CONTATTACI
toggle menu
Ottimizzazione seo

Ottimizzazione seo – Come ottimizzare il tuo sito (guida)

Ottimizzazione SEO sempre più importante !

Ogni giorno sempre più persone e aziende si affacciano al mondo dell’ ottimizzazione SEO

, questo perché diventa sempre più importante posizionare il proprio sito, la propria vetrina, nelle prime posizioni di ricerca. Per fare ciò si deve procedere step by step e creare la propria procedura di ottimizzazione seo.

Introduzione

Quest’ articolo vuole essere una guida introduttiva, semplice ma completa, sul funzionamento dei motori di ricerca e delle strategie di ottimizzazione seo da attuare, che ti descriverà:

  • Cosa fare per aumentare il traffico sul proprio sito e generare conversioni
  • Come migliorare la tua posizione per ogni keyword associata
  • Come migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti
  • Consigli utili sull’analisi costante del tuo posizionamento

Cos’è la SEO?

SEO, la “Search Engine Optimizationche traducendo alla lettera vuol dire “ottimizzazione del motore di ricerca” comprende tutte le attività volte a migliorare la visibilità e il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca come Google, Qwant, Bing… Questo processo di ottimizzazione SEO principalmente i basa su 3 macro aree:

  • Ottimizzazione SEO On-Page: si riferisce alle operazioni di ottimizzazione che avvengono all’interno di un sito. Da questo punto di vista si potrebbe fare un ulteriore distinguo tra le attività che consentono di intervenire sulcodice HTML, dunque sulla parte strutturale del sito, e attività che, invece, riguardano la parte testuale e grafica, quindi testo e immagini.
  • Ottimizzazione SEO Off-Site: trattasi di attività esterne che, però, se svolte nel migliore dei modi, consentono di ottenere risultati veramente importanti sulle pagine dei browser di ricerca. In buona sostanza, la SEO off page riguarda la gestione dei link in ingresso, ovvero link che provengono da altri siti e riportano sul tuo sito web. Per approfondimenti consulta “Successo con la seo off-page
  • Content Marketing (contenuti): ottimizzazione, pianificazione e redazione di contenuti di qualità, semplici e che mirino a rispondere il più possibile alle query di ricerca degli utenti.

Perché l’ ottimizzazione seo è importante per un sito web

Quasi la totalità del web accede ad un sito passando dai motori di ricerca, soprattutto dalle versioni mobile, viene stimato che circa il 90% di questi utilizza Google costantemente. Parlando di statistiche, i primi 5 risultati di ricerca, esclusi gli annunci, ottengono il 67% di visualizzazioni.

I principali benefici dell’ottimizzazione SEO:

  1. Acquisizione di traffico qualificato dai motori di ricerca;
  2. Migliora quindi i tassi di conversione;
  3. Risponde in maniera efficace alle linee guida di qualità richieste dai motori di ricerca;
  4. Migliora l’esperienza di navigazione dell’utente mettendo in risalto il tuo sito rispetto a quello di un competitor;

Struttura informativa e Link Interni

Una struttura informativa semplice ed efficace è fondamentale per permettere agli utenti ma soprattutto agli spider  di trovare con facilità i contenuti richiesti tramite query di ricerca. Progettare una  adatta è essenziale ma può essere un’attività estremamente complessa, in particolare per siti con una grande mole di contenuti.

Come procedere:

  • Identifica le pagine con i contenuti principali, fai di queste i tuoi cornestone content, quindi collegale ad articoli con argomenti affini.
  • Posiziona quindi le pagine più rilevanti in cima alla piramide della tua struttura interna in modo tale da collegarle con maggiore frequenza alle keyword scelte
  • Fai in modo che i tuoi cornerstone siano accessibili dalla home page.

 

La Piramide informativa di un Sito Web 

Crea una struttura logica e gerarchica che permette di offrire all’utente e agli spider una semplice esperienza d’uso, questo influirà positivamente sul posizionamento del tuo sito web.

I cornerstone content saranno quindi gli articoli più rilevanti per i motori di ricerca e si posizioneranno più facilmente nelle SERP evitando quindi una competizione interna tra i tuoi articoli che riguardano gli stessi argomenti. Il numero interazioni che l’utente deve effettuare per accedere dalla homepage al cornerstone content è infatti un indicatore di qualità, meno interazioni = miglior propensione all’indicizzazione.

Se si fornisce la giusta struttura di collegamento interno tra i tuoi post, puoi mostrare a Google quale articolo è il più importante: questa attività è definita ottimizzazione seo dei link interni o internal linking.

Esempio di link interni

Questo articolo è un esempio rappresentativo di internal linking logico e ben strutturato. L’internal linking, come già detto, è una potente tecnica di ottimizzazione SEO, specialmente per il content marketing.

Come puoi notare, questo è l’articolo scelto come cornerstone content,

ben strutturato e collegato internamente con gli articoli di approfondimento.

Il testo utilizzato come collegamento tra le pagine, chiamato anchor text, è un altro parametro importante ai fini dell’ ottimizzazione seo: il testo deve essere sintetico, descrittivo e predittivo. Facendo ciò aiuterai Google a comprendere meglio l’argomento e la keyword della pagina di destinazione.

Ricerca delle Keywords

La ricerca delle keywords o “parole chiave” è il processo più importante per quanto riguarda la riuscita dell’ ottimizzazione seo.

 

Come scegliere le keyword:

  1. Analizzare i Volumi di ricerca– Quantità di ricerche effettuate per una determinata parola chiave, consulatere le medie mensili.
  2. Rilevanza– La keyword deve rispecchiare in pieno il contenuto del tuo articolo. I contenuti del sito e la query di ricerca devono essere correlati con una buona semantica. Questo è molto importante ai fini dell’ ottimizzazione seo.
  3. Concorrenza– Effettua un analisi sulla competizione delle keywords, Parole chiave con alti volumi di ricerca generano sicuramente alti volumi di traffico, ma la concorrenza della SERP può essere spietata, cerca parole chiave che generano traffico ma con una concorrenza non troppo elevata.

 

Esempio basato su quest articolo:

Secondo le nostre stime, la query “ottimizzazione seo” negli ultimi mesi viene ricercata in media 500 volte al mese, è presente una competizione dell’ 80% con una difficoltà di indicizzazione pari a 70/100.

 

Strategia a coda lunga 

Una strategia di ottimizzazione seo secondo la quale è meglio preferire un più alto numero di keywords con minor volume di ricerca rispetto a poche parole chiave con alti volumi di ricerca, questo per ovviare al tasso di competitività.

Innanzitutto effettua un analisi dei tuoi competitors su quella determinata SERP:

  • Chi sono i tuoi competitors?
  • Quali sono le keywords meglio indicizzate?
  • A che domande rispondono?

Rispondi a queste semplici domande, ti aiuterà a farti un idea delle parole chiave da utilizzare e su nuovi argomenti da trattare.

Gli strumenti di analisi

I motori di ricerca mettono a disposizione numerosi strumenti per aiutarti ad effettuare una corretta ottimizzazione seo, un esempio è lo strumento di pianificazione delle parole chiave di google. Questo permette di verificare il volume di ricerca e le stime di una keyword o di un gruppo di parole chiave, può fornirti nuove idee su ricerche affini e consigli utili.

Per maggiori informazioni leggi la guida “come scegliere le parole chiave per il tuo sito”.

 

Ottimizzazione SEO On-Page

L’ ottimizzazione SEO On-Page è la strategia per sviluppare articoli e pagine rilevanti per specifiche query di ricerca ed è molto importante per ogni tipologia di campagna SEO: se le keywords o le frasi, per cui desiderate ottenere una posizione di rilievo, non compaiono in pagina, sarà molto più difficile ottenere un alto posizionamento.

 

Le azioni che devi eseguire sono:

  1. Scegli le parole chiave (basati sulla strategia di ricerca delle keywords spiegata precedentemente);
  2. Durante la scrittura del testo inseriscile all’ interno del titolo, nei sottotitoli e nei paragrafi;
  3. Inserisci le parole chiave e sinonimi semanticamente correlati (ricordati di inserire gli anchor text).

L’ inclusione di parole chiave aiuta l’indicizzazione ma non incorrere in eventuali errori, per un approfondimento consulta la guida “seo on page – come avere successo

  

Title e Meta Description

Questi sono i due elementi centrali dell’ottimizzazione dei contenuti sul web. Il Tag Title è quello che compare in SERP e può essere cliccato per accedere dal browser di ricerca direttamente al sito web. Non conosci il significato della parola SERP? Ti rimandiamo al nostro articolo su cos’è la SERP.

  • Inserisci la parole chiave all’inizio della SERP;
  • Limita la lunghezza della SERP a 55 caratteri;
  • Cerca nei limiti del possibile di lasciare inalterata la sequenza delle parole chiave;
  • Scrivi la SERP in modo accattivante includendo, possibilmente, una call-to-action.

La meta description è il testo che viene visualizzato nei risultati di ricerca, la descrizione sintetica del contenuto associato alla pagina del tuo sito web. Una meta description ben scritta e strutturata ha la capacità di catturare a primo impatto l’interesse dell’utente. L’utente infatti spesso e volentieri non accede al primo risultato, ma ricerca la SERP che più soddisfa i propri interessi.

Riesci ora a capire l’opportunità che hai a disposizione?

Ricapitolando:

  • Sinteticità
  • Call to action
  • Keywords
  • Cattura l’interesse dell’ utente.

Un consiglio utile è quello di immedesimarsi in un utente che effettua una determinata ricerca, cosa ti piacerebbe visualizzare a primo impatto?

 

URL

La URL è un altro fattore di ranking per i motori di ricerca, il nostro consiglio è quello di includere, dove possibile, la parole chiave:

Per esempio l’ URL di questo articolo: http://www.leadleaders.it/blog/ottimizzazione-seo-come-ottimizzare-il-tuo-sito

L’utilizzo della keyword nella URL ha molti vantaggi:

  1. Migliorare l’ esperienza dell’utente;
  2. Incrementare l’indicizzazione di quella determinata keyword;
  3. Ottimizzare la SERP nei risultati di ricerca
  4. Far visualizzare quindi, a primo impatto, il contenuto principale di una pagina.

Ottimizzazione seo: step consigli

Per migliorare l’indicizzazione e la tua anteprima di ricerca devi lavorare per aumentare il punteggi ottenuti con:

tag <title>, il tag <meta name=”description” .. > e la tua URL

 

  1. Marcatori Titolo H1

Ai fini dell’ ottimizzazione seo è sempre consigliabile mantenere il tag title ed il tag H1 uguali o molto simili per aumentare il ranking target quality da parte di google.

Utilizzare un solo H1 per pagina/articolo.

 

  1. Marcatori H2 

Inserisci marcatori h2 ai fini di chiarire fin da subito i principali punti di discussione all’ interno del post. E’ consigliabile non utilizzare più di 3 h2.

 

  1. URL 

E’ sempre consigliabile inserire le keywords all’ interno dell URL perchè aumentano l’indicizzazione rispetto a un determinato argomento presente nel sito. Nel caso si tratti di una index page allora questo aspetto risulterà meno pesato. In caso contrario è sempre consigliabile riscrivere l’ URL in modo tale che contenga parti del titolo.

  

  1. Ottimizzare le immagini 

L’utilizzo di immagini all’ interno dei tuoi articoli, aumenta notevolmente il coinvolgimento degli utenti. Importante, ai fini di ottimizzare un immagine, è l’attributo alt che permette di fornire ai motori di ricerca informazioni aggiuntive sul contenuto che l’immagine rappresenta.

L’ottimizzazione seo delle immagini è utile nella ricerca per immagini: questa attività è importante da effettuare per siti web dove la componente visiva è molto rilevante.

 

Ottimizzazione seo: Gestione e analisi

Google search console

Google Search Console, piattaforma messa a disposizione da google per tutti i webmaster, molto utile per effettuare una corretta ottimizzazione seo:

Grazie a questo potente servizio infatti potrai:

  • Monitorare il traffico delle ricerche Google indirizzate al tuo sito web
  • Verificare la corretta indicizzazione dei tuoi contenuti (Dati strutturati, schede informative, Amp page…)
  • Analizzare le query di ricerca
  • Verificare, reindirizzare, eliminare eventuali pagine duplicate
  • Ottimizzare i link che rimandano al tuo sito
  • I link interni
  • L’ usabilità del sito da tutte le tipologie di dispositivo
  • Verificare eventuali errori di scansione
  • Testare i file robots.txt del tuo sito
  • Inviare le sitemap

Ti consiglio inoltre di collegare, nel caso in cui tu ne abbia uno, l’account Adwords al tuo Analytics e quest’ ultimo al Search console, per avere una visione a 360° delle tue campagne SEO/SEM.

 

Gestione redirect e pagine duplicate

Un consiglio utile inoltre nel caso tu abbia a che fare con contenuti non più disponibili e/o pagine duplicate:

Puoi procedere in 2 modi:

1) Aggiungi un elemento <link> con l’attributo rel=”canonical” alla sezione <head> di queste pagine:

<link rel=”canonical” href=”http://iltuosito.com/blog/ottimizzazione-seo” />

In questo modo indichi l’URL preferito da utilizzare per accedere al post sull’ ottimizzazione seo e aumenti le  probabilità che nei risultati di ricerca venga visualizzata questa struttura di URL.

 

2) Hai a disposizione 3 alternative:

  1. Cancella fisicamente i contenuti duplicati dal sito web (se possibile);
  2. Imposta all’ interno dell’<head>del duplicato un meta tag Robot “Noindex, Follow”;
  3. Blocca l’accesso alla pagina duplicato tramite file txt(meno consigliato).

 

Controlla eventuali duplicazioni della Home Page

Procedere come segue:

  1. Digita il nome del tuo dominio nella barra dell’URL del browser: http://www.iltuositoweb.com
  2. Poi digita: http://iltuositoweb.com

Assicurati che uno dei due reindirizzia all’altro. Se questo non avviene hai un grave problema di duplicazione, in poche parole è come se avessi 2 domini con gli stessi contenuti.

Eventualmente risolverlo applicando un redirect 301 di tutte le varianti verso la versione che vuoi indicizzare.

Inoltre sempre nel Google Search Console è possibile indicare a Google come si preferisce che il sito web sia indicizzato, scegliendo tra le varianti disponibili. In impostazioni sito – dominio preferito.

 

Redirect 301

Il redirect 301 è molto utile ai fini dell’ottimizzazione seo on-page dato che aiuta gli spider a comprendere gli update all’architettura informativa del tuo sito web.Consentono inoltre di mantenere inalterato l’URL consolidandone la rilevanza e il rank acquisito dal tuo sito web.

 

L’importanza dell’ Attributo rel=”nofollow”

L’attributo rel=”nofollow” indica allo spider del motore di ricerca di non scansionare la pagina di destinazione. Questo è stato ideato per evitare lo spam nei commenti ad un articolo/pagina, attualmente viene utilizzato anche per indicare con precisione l’architettura informativa di un sito web.

Ricorda che, ogni volta che crei un anchor text esterno fornisci alla pagina di destinazione un voto di gradimento (link juice). Per evitare ciò, utilizzare l’ attributo “nofollow”. A scanso di equivoci, potresti aver sentito parlare su blog e articoli in rete di attributo “dofollow”, ci tengo a sottolineare che quest’ultimo non esiste, per far analizzare un anchor text o per dare un link juice, basta non inserire l’attributo “nofollow”.

 

 

Ottimizzazione seo: conclusioni

L’ottimizzazione SEO come spiegato, è quindi un processo da gestire costantemente, quotidianamente, finchè il tuo sito sarà presente online.

Questo processo d’ottimizzazione seo deve essere pianificato ancor prima di cominciare a scrivere la struttura del tuo sito.

Nel caso in cui il tuo sito sia già online è comunque possibile procedere all’ ottimizzazione.

 

Il video consigliato

Ottimizzazione seo

 

Google search console

Spero che quest articolo ti sia stato d’aiuto.

Ti abbiamo fornito una spiegazione dettagliata su come realizzare un ottimizzazione seo efficace. Se hai bisogno di maggiori chiarimenti o suggerimenti rivolgiti a noi di Lead Leaders Amici del Seo. Per te una consulenza gratuita e senza impegno. Se, poi, lo riterrai opportuno potrai affidare a noi tutte le fasi del tuo progetto.

Saremo lieti di aiutarti ad ottenere il successo che meriti!

Contattaci

 

 

ELEVA IL TUO BUSINESS!

Per te, GRATIS, un servizio di consulenza sul tuo sito web.












CONTATTACI