• (+39) 375 5138757
  • info@leadleaders.it
CONTATTACI
Menu | lead leaders
CONTATTACI
toggle menu

SEO Copywriting e Sviluppo Blog

Cos’è il SEO Copywriting e come utilizzarlo per sviluppare un blog

Per SEO Copywriting s’intende la scrittura di contenuti online ottimizzati per i motori di ricerca. Il content marketing è, oggi, una componente fondamentale nello sviluppo di progetti digital. Tra le tecniche di content marketing rientra anche il SEO Copywriting.

Come scrivere contenuti per il web

Per scrivere contenuti per il web è necessario conoscere poche ma importanti tecniche. In primis, è necessario prediligere un contenuto semplice, con frasi brevi e termini di facile comprensione. Questa è già un’ottima base di partenza.

Un altro step importante consiste nell’organizzare il testo in modo che sia leggibile senza troppe difficoltà da qualunque tipo di utente e su qualunque device. Per fare ciò è necessario dare al testo una struttura organizzata e ben delineata. Elementi imprescindibili, dal punto di vista dell’organizzazione del testo, per scrivere un buon contenuto per il web sono: titoli, sottotitoli, paragrafi.

Non finisce qui. All’interno dei testi va inserita qualche parola in grassetto o in corsivo, laddove necessario. In questo modo, l’utente capisce che quella o quelle parole hanno una maggiore rilevanza all’interno dell’articolo. Sulla falsa riga di quanto detto fino ad ora, ricordiamo che è importante inserire nel testo anche elenchi puntati o numerati, se si rende necessario fare riferimento ad un elenco di cose.

Sono questi, dunque, gli elementi che un testo deve avere per essere ben formattato.

Scrivere contenuti in chiave SEO

Nel paragrafo precedente abbiamo accennato ad alcuni trucchi per scrivere buoni contenuti per il web. Non abbiamo, però, parlato dei contenuti in ottica SEO. I principi che abbiamo citato nel paragrafo precedente rimangono validi e vanno utilizzati. Un buon contenuto SEO, però, va redatto attraverso un lavoro differente, più complesso e particolare.

Scegli l’argomento e le parole chiave

La prima cosa che devi fare è scegliere l’argomento da trattare. Fatto questo, devi individuare le parole chiave da inserire nel titolo, nella meta description ed all’interno del testo. A tal proposito, puoi trovare un utile supporto con Google Adwords, attraverso lo strumento per la pianificazione delle parole chiave.

Title, meta description e Url

Il title non deve essere troppo lungo e deve lasciar intendere ciò che verrà trattato all’interno del testo. Deve, dunque, attrarre l’attenzione del lettore, al punto da spingerlo a fare click e a proseguire con la lettura. Ovviamente, un titolo ben scritto è visto meglio anche da Google.

title

La meta description è la descrizione sintetica di ciò che è contenuto all’interno dell’articolo. E’ un approfondimento del titolo. La meta description è fondamentale in ottica di posizionamento sui browser. Quando facciamo una ricerca su Google, ad esempio, troviamo la meta description nel box sottostante l’url della pagina.

cos'è la meta description

Altra cosa importante cui è necessario fare attenzione è l’Url. Ogni pagina di un sito web ha un url specifico. L’url non è altro che l’indirizzo esatto del sito web. Chi utilizza WordPress saprà che questo indirizzo viene generato automaticamente, a seconda delle parole che compaiono nel titolo. Lo stesso WordPress, però, dà la possibilità di modificarlo a piacimento. In linea generale, nell’url vanno inserite le parole chiave che devono corrispondere soprattutto a parole contenuto (nomi, verbi, aggettivi). Meglio evitare articoli indeterminativi e preposizioni. L’url deve, infatti, avere una lunghezza non eccessiva. Solo così, e se realizzata secondo le indicazioni di cui sopra, potrà avere un buon impatto in ottica SEO.

Che cos'è l'Url

Link interni ed esterni

I link interni ed esterni sono altri elementi fondamentali da inserire possibilmente all’interno di un articolo. I link interni sono quelli che permettono di aprire un collegamento con un’altra pagina del sito di origine. Un link esterno, invece, apre un collegamento ipertestuale con una pagina esterna al sito.

Ricordiamo che un link è un approfondimento. Dunque, quando inserisci un link, indipendentemente dal fatto che sia interno o esterno, chiediti prima se effettivamente quel link può offrire all’utente un contenuto per approfondire ulteriormente l’argomento che tu hai trattato.

Un piccolo accorgimento. Consigliamo sempre di impostare il link in modo che essi si aprano attraverso una nuova scheda. In caso contrario, il nuovo link comporterebbe la chiusura del tuo articolo.

Occhio anche all’anchor test. Infatti, ogni link dovrebbe essere accompagnato da un testo. Fai attenzione alle parole che scegli per effettuare i collegamenti. Ad esempio, non linkare ad una risorsa esterna attraverso le stesse parole chiave per le quali stai cercando di posizionarti.

Intestazioni

Quando abbiamo fatto accenno alla formattazione del testo e alla sua suddivisione in sottotitoli e paragrafi non abbiamo parlato delle intestazioni. Esse non sono altro che piccole porzioni di codice Html che permettono di suddividere il testo a seconda delle proprie esigenze.

Questa è l’intestazione principale, quella che si riferisce al titolo dell’articolo: <h1>testo</h1>.

Di seguito troviamo le intestazioni di livello minore, fino ad arrivare alla sesta intestazione, la meno importante. Solitamente, comunque, all’interno di un testo non sono presenti tutte le intestazioni.

Immagini

Il tuo lavoro può considerarsi concluso? Purtroppo no. Non solo devi essere un buon copywriter, devi anche saper lavorare con le immagini, almeno ad un livello base. Ogni articolo ha bisogno almeno di un’immagine. Qualora ve ne sia l’esigenza, è possibile inserire anche più di un’immagine.

Ogni immagine presenta dei tag. Attraverso questi tag è possibile indicare con chiarezza il contenuto dell’immagine. Ci sono molti copywriter che inseriscono le immagini ma si dimenticano dei tag. Non commettere lo stesso errore. Utilizza le giuste keywords, in linea con il contenuto dell’articolo e delle immagini, per inserire i principali tag delle immagini, in particolare il tag alt, quello che ha un maggiore impatto anche in chiave di indicizzazione ed ottimizzazione SEO.

Contenuti di qualità per il tuo sito web/blog

Ti abbiamo spiegato, in maniera sintetica, come fare SEO Copywriting. Quest’attività può essere utile per chi vuole sviluppare un sito web con un forte orientamento ai contenuti. Il blog, a tal proposito, è lo strumento ideale per realizzare una buona strategia di content marketing.

Conclusioni

Se credi nella qualità dei contenuti ma non sei un esperto in materia puoi affidarti a noi di Lead Leaders. Il nostro team di Web Writers e Seo Specialists si occuperà dello sviluppo del tuo blog e della realizzazione di contenuti mirati e in grado di suscitare l’interesse del tuo pubblico.

Se conosci, almeno in linea teorica, i principi del SEO Copywriting ma vuoi, comunque, affidare tutto o parte del tuo progetto a dei veri professionisti della scrittura online allora Lead Leaders è il tuo partner ideale. Possiamo realizzare pacchetti di articoli, a cadenza settimanale o mensile, sugli argomenti da te scelti o concordati insieme.

Contattaci compilando il modulo che troverai cliccando sul seguente link: http://www.leadleaders.it/index.php#servizi

ELEVA IL TUO BUSINESS!

Per te, GRATIS, un servizio di consulenza sul tuo sito web.












CONTATTACI